UdiStoria

Traguardi importanti della Unger-Diffutherm GmbH


Anni 70 - 80

- Lo studente Bernd Unger è noto nella sua cerchia di amici per le sue invenzioni in campo termotecnico ed elettromeccanico

- Dedica particolare interesse ai generatori di corrente che agiscono in funzione delle variazioni di temperatura (celle di Peltier)

e alla tecnica edilizia volta al risparmio energetico

- Sorprende regolarmente il suo ambiente con queste e altre idee e invenzioni

- Già a quest'epoca il nome dell'ingegnere Bernd Unger è sinonimo di invenzioni innovative che precedono di gran lunga i tempi


1989

- La storia dell'azienda che oggi conosciamo come Unger Diffutherm è iniziata in un appartamento di due stanze, situato in

un cortile interno

- Bernd Unger si occupò dell'analisi degli errori di costruzione negli e sugli edifici

- Furono effettuati test su diverse combinazioni di materiali per l'edilizia

- Già a quest'epoca l'inventore si limitò in linea generale ai materiali per l'edilizia non inquinanti usati in edifici già esistenti

- Rivoluzionò il materiale legno trasformandolo in un prodotto ad alto rendimento

- È così nata l'idea di un pannello in fibre di legno intonacabile

1990

- L'impresa Unger avvia la prima serie di test con i pannelli isolanti di fibre di legno

- Viene trovato il fabbricante che si occuperà della produzione in serie

- Seminari e corsi di formazione tenuti dall'inventore, l'ingegnere Bernd Unger, vengono seguiti con molto interesse

e viva partecipazione da architetti e committenti

- Vengono isolati i primi oggetti architettonici in muratura

- Al team di Bernd Unger e dell'azienda Unger Diffutherm si aggiunge ora la signora Karin Unger, moglie dell'inventore

- Fino a tutt’oggi lei si occupa dell'intero settore commerciale dell'azienda

1993

- Furono prodotti i primi pannelli UNGER-DIFFUTHERM per le serie di prove interne, in base ai parametri prestabiliti e alla

messa a punto

- La resa dei rivoluzionari pannelli isolanti a sandwich incoraggia il ricercatore e inventore ad accelerare i tempi

- Scaturiscono nuove idee sul tipo di intonaco compatibile

- Vengono integrati gli intonaci di finitura prodotti appositamente

- Bernd Unger è il precursore

1994

- Vengono isolati altri edifici in muratura e legno

- Progetti di ricerca per le fibre di legno sotto intonaco, in collaborazione con istituti come il politecnico di Dresda,

il Wilhelm-Klauditz-Institut di Braunschweig e con gli enti di collaudo dei materiali ottengono risultati sorprendentemente positivi

1995

- Il primo elemento isolante intonacabile UNGER-DIFFUTHERM viene intanto presentato e illustrato durante i corsi di formazione

- Ci si accorge delle prime presenze alle fiere internazionali dell'edilizia in Germania

- Viene stilato il primo capitolato d'oneri per la specifica del prodotto

- L'azienda Unger Diffutherm fa ora concorrenza alla produzione di materiali isolanti dei gruppi industriali

- I numerosi seminari di presentazione del prodotto danno i primi frutti

1996

- Fu presentata la domanda all'Institut für Bautechnik (DIBT) di Berlino per ottenere l'omologazione del sistema per

sottofondi minerali e strutture portanti di legno.

- Sembrò che in quel momento un'omologazione fosse da escludersi

- Sorsero opere di isolamento su tutti i tipi di edificio con grande investimento di risorse e autorizzazioni per i singoli casi

- Dopo aver conseguito con successo la laurea in economia, la figlia, Anka Unger entra a far parte dell'azienda

- Le viene affidato l'intero reparto delle vendite sul territorio tedesco

- Dopo innumerevoli test sulle proprietà ignifughe del prodotto, l'impresa spera di ottenere l'ordinamento nella classe

di protezione antincendio B1 (difficilmente infiammabile)

1998

- Un traguardo straordinario è stato raggiunto, la classificazione antincendio B1 viene confermata

- B1 è la chiave per l'omologazione del sistema (pannello sotto intonaco) da parte dell'ispettorato all’edilizia

- Il signor Bernd Unger fu riconosciuto “semplicemente geniale” dall'emittente televisiva Mitteldeutscher Fernsehsender

e incontrò ampio favore presso il mondo scientifico e gli spettatori

1999

- L'importanza di UNGER-DIFFUTHERM nella costruzione di strutture con intelaiatura in legno cresce

- La rivista Ökotest conferisce al sistema di isolamento UNGER-DIFFUTHERM il suo massimo riconoscimento -consigliabile-

- Dall'accresciuta fiducia scaturisce l'incarico di occuparsi di molti altri oggetti

- Le grandi industrie sovvenzionate tentano di rallentare l'ascesa dell'azienda Unger Diffutherm

- Viene ottenuto il premio europeo per l'innovazione in concorso

2000

- L'associazione tedesca dei carpentieri (BDZ) ricorda ai suoi membri che il nostro sistema di isolamento non ha ancora ottenuto

l'omologazione dall'ispettorato all'edilizia

- Viene di nuovo avviato il tentativo di ottenere l'omologazione

- Vengono presentate richieste di risarcimento dei danni per molte centinaia di migliaia di marchi, sebbene non ci

siano stati danni!

2001

- Dopo ulteriori discussioni si raggiunge l'obiettivo a lungo agognato:

la concessione dell'omologazione per costruzioni in legno con il numero Z-9.1-523

- Il pannello in fibre di legno Unger Diffutherm sotto intonaco trova ora sempre più sostenitori

- Entra a far parte della ditta il figlio dell'inventore, Norman Unger, che va a dare un contributo prezioso al team di gestione

delle vendite

2002

- Un anno dopo ha luogo la prima concessione dell'omologazione per sottofondi minerali, che porta il numero Z-33.43-204

- Numerosi altri oggetti architettonici di riferimento vengono coperti con l'ormai affermatosi sistema di isolamento

2003

- Trasferimento dell'azienda

- Nuovi sviluppi e primi test su un multifondo che regola il vapore acqueo

- Esso deve trovare impiego nell'isolamento di pareti interne con il sistema UNGER-DIFFUTHERM

- Ha luogo un miglioramento della qualità dei pigmenti colorati e della qualità del servizio nella produzione di intonaci di

finitura colorati e di colori

- Impiego dell'optoelettronica più avanzata mediante misuratori e camere termiche per tarare tonalità di colore di altri sistemi

con quelli di produzione propria a causa delle richieste di numerosi clienti

- Furono lanciate sul mercato le prime imitazioni (plagi), con gravi conseguenze per i compratori, come si vide in seguito

2004

- Primo rinnovo dell'omologazione per le costruzioni in legno, con il numero Z-33.47-663, fino al 2009

- Per una ristrutturazione di interni ecologica vengono aggiunti all'assortimento i materiali per l’edilizia di argilla

- Si ritiene che essi rappresentino il pendant ideale dei sistemi di isolamento esistenti

- l'attuale sistema UdiARGILLA

- Si lavora ad un pannello isolante a sandwich combinato di nuovo tipo e si fanno delle prove su di esso

2005

- Si investe in altri impianti per la produzione di pannelli isolanti UNGER-DIFFUTHERM a causa della crescita della domanda

- Primi lavori di sviluppo di un pannello isolante da 40 mm per il risanamento di case prefabbricate

- Le attività di esportazione oltrepassano di gran lunga i confini della Germania: oltre agli abitanti di Belgio e Austria, anche i

francesi, gli spagnoli, gli italiani, gli inglesi e i giapponesi sono ora interessati ai prodotti UNGER-DIFFUTHERM

2006

- Premiere del lancio del marchio UDI

- Udi sta ad indicare Unger-Diffutherm: Umweltfreundlich (ecologico) geDämmt (isolato) e Innovativ (innovativo)

- L'elemento isolante a sandwich con camera climatica integrata dà modo di fare passi avanti appassionanti

nella storia dello sviluppo dell'impresa

- Con l'ottenimento del brevetto inizia una nuova era nel mercato dei sistemi di isolamento

- Seguono altri lanci sul mercato di prodotti innovativi della Unger Diffutherm

- Lancio del pannello isolante in fibre di legno flessibile UdiFLEX e del sistema UdiSTEAM per una completa impermeabilità

ad aria e vento

- Un team di tecnici impegnati dà inizio ai lavori di ricerca specifici per un altro nuovo sistema

- Ha inizio il progetto UdiRECO

2007

- Rinnovo dell'omologazione per i sottofondi monolitici fino al 2012 con il numero Z-33.43-204

- Nel 2007 viene data una sferzata fittizia, fino ad allora sconosciuta, il - sistema di garanzia a lungo termine -

- Con questo pacchetto di garanzia viene attuato con successo il lancio dei sistemi UdiFRONT e UdiIN sul mercato europeo

- Conseguita la laurea in economia, Norman Unger acquista quote di partecipazione nell'impresa

- Vengono creati posti con contratto di formazione per operatore nel commercio estero e all'ingrosso

- A causa dei successi del progetto UdiRECO si possono avviare le fasi preliminari per il lancio sul mercato

2008

- Il pacchetto di garanzia a lungo termine viene presentato anche in Germania

- Con questa garanzia l'azienda Unger Diffutherm si conferma ancora una volta come incontestabile pioniera

- L'inventore e il suo team offrono al committente e agli installatori la massima affidabilità e sicurezza dei propri sistemi

- L'inventore, precorritore e imprenditore Bernd Unger spiega alla stampa specializzata e ai tecnici presenti le sue

innovazioni del 2008:

- UdiSPEED (pannello intonacabile da 40 mm)

- e dopo serie di test conclusesi positivamente UdiCLIMATE (sistema di isolamento per la ristrutturazione di pareti interne

con camere climatiche)

2009

- Erfolgsversprechende Neuvorstellung des ersten WDVS mit integriertem Untergrundausgleich

- UdiRECO findet begeisternden Anklang beim Fachpublikum zur BAU in München

- die neue UdiPREISLISTE für 2009 konnte erfreulicherweise gesenkt werden

- die ersten Sanierungsobjekte mit UdiRECO werden gedämmt, problemlos und kostengünstiger für den Verarbeiter, als gedacht



L'ing. Bernd Unger con la sua famiglia e tutto il suo team ringrazia tutti i clienti per la fiducia finora accordatagli.